Cosa Visitare
    • « Indietro
    • Chiesa di Sant'Andrea Apostolo di Campoli Appennino
    • La chiesa principale di Campoli Appennino è la seicentesca Parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo. I dati a disposizione sulla sua storia sono pochi e frammentari, tuttavia sappiamo che la costruzione precede il 20 giugno 1291, data in cui il Papa Niccolò IV concesse alla chiesa un’indulgenza parziale e che la struttura che vediamo oggi è il risultato di diversi ampliamenti e ristrutturazioni, avvenute a partire dall’inizio del XVI secolo.
      Attualmente la chiesa ha una navata, con forme d’ordine corinzio e cappelle con le volte a tutto sesto; la decorazione interna è del Settecento, alcuni dei quadri risalgono allo stesso periodo, così come stucchi. Il caratteristico pavimento in stile veneziano risale invece al 1881 ed è stato realizzato con pietruzze colorate, la cosiddetta “breccia di Campoli”.
      In tutto si contano nove altari, di cui sette internati nelle cappelle e due situati nell’area absidale. L’altare maggiore, del XVIII secolo, si presenta con i busti reliquiari di Sant’ Andrea e San Giacomo apostolo e con al centro l’antico affresco dell’Assunzione di Maria. La balaustra, lunga circa 80 metri, è stata ideata e fatta costruire dall’illustre cittadino campolese Don Filippo Giovannangeli, il quale eresse anche la parrocchia di Bordeaux in Francia.
      La torre campanaria, sicuramente rialzata contemporaneamente all’ampliamento della primitiva chiesa, è stata sopraelevata su mura più spesse e antiche, forse un torrione delle mura di cinta.
    • Punto nella Mappa